Festa della Musica 2019

Festa Europea della Musica 2019 – Ercolano

Esibizione degli allievi degli 11 licei musicali e coreutici della Città Metropolitana di Napoli.

Parco Archeologico di Ercolano: dalle ore 10.00 alle ore 12.00
Museo Mav: dalle ore 13.30 alle ore 15.00
Reggia di Portici:
Sala del Baciamano | dalle ore 17.00 alle ore 18.00
Prateria | dalle ore 18.00 alle ore 22.00

Evento promosso dalla Città Metropolitana di Napoli
Organizzazione e coordinamento a cura della Fondazione C.I.V.E.S.
In collaborazione con il Parco Archeologico di Ercolano e il centro MUSA – Musei della Reggia di Portici

* la partecipazione agli eventi non include il biglietto di ingresso ai siti.

 

VESUVIO: la nuova alba

“VESUVIO: la nuova alba” si configura come un racconto fotografico nel territorio del Parco Nazionale del Vesuvio, realizzato dagli studenti dei corsi di fotografia del III anno e del I anno del biennio dell’Accademia di Belle Arti di Napoli condotti dal professore Fabio Donato nell’anno accademico 2017/2018.

La mostra, visibile sino al 30 giugno al Mav, Museo Archeologico Virtuale di Ercolano, ed il relativo catalogo sono dentro il complesso di azioni messe in campo dall’Ente Parco a seguito del terribile incendio del 2017.

A quelle indispensabili di ripristino e recupero sul “suolo”, l’Ente Parco ha aggiunto questa iniziativa per restituire mediante l’arte della fotografia il senso della volontà di rinascita di un mondo straordinario e poliedrico che è patrimonio del mondo.

“VESUVIO: la nuova alba” è un prodotto di Scuola dove gli sguardi degli studenti coinvolti seguono differenti orientamenti della fotografia. “Queste immagini – spiega il professor Fabio Donato – parlano di normalità, di quotidianità, di vite che si mescolano in un paesaggio unico e diverso, di un ambiente intriso di emozioni forti. Una narrazione a 360 gradi che intende soffermarsi sulle atmosfere, sullo stupore e sulla cultura, nei dettagli di un paesaggio indimenticabile, per stimolare pensieri e creatività di chi osserverà quelle immagini. Che è poi il ruolo di ogni arte, inclusa la fotografia”.

Ingresso libero

Vesuvius 79 d.C: L’eruzione raccontata da Plinio

Nuovo appuntamento con OpenArt>Campania e “Vesuvius 79 d.C. L’eruzione raccontata da Plinio”.

Il 18 maggio alle ore 20.30, in occasione della Giornata Internazionale dei Musei, il MAV Museo Archeologico Virtuale in collaborazione con Scabec, ospiterà la ricostruzione e rievocazione delle lettere di Plinio il Giovane a Tacito, testimonianza unica e diretta dell’eruzione che distrusse Ercolano e Pompei: per l’occasione sarà inoltre possibile visitare il museo.

Il racconto si configura come una cronaca avvincente, che porterà il pubblico indietro nel tempo, a quel 79 dopo Cristo, accompagnato da atmosfere visive e sonore che attireranno il visitatore all’interno di una realtà immersiva, frutto di un mix di teatralità ed effetti digitali.

La narrazione del testo, parzialmente rivisitata, è affidata a Gianmatteo Matullo, archeologo, che da anni collabora con le Soprintendenze di Lazio e Campania e con l’Herculaneum Conservation Project.

Costo: € 8,00 (include la visita al percorso museale e la visione dello spettacolo “Vesuvius 79 d.C. L’eruzione raccontata da Plinio”)

Le visite guidate saranno effettuate dalle ore 17.30 alle ore 20.30 (ultimo ingresso ore 20.00)

Acquista il tuo biglietto online sul nostro sito

Mia cara città

RECITAL LIVE
16 maggio, ore 20.30
Auditorium Mav

Francesca Marini, con “Mia cara città” recital live in due tempi, ripercorre canzoni, aneddoti e poesie della nostra grande tradizione, tra le più belle scritte nel 900.

Canzoni rese famose dai più grandi poeti dell’epoca come Di Giacomo, Bovio, E. A. Mario, Tagliaferri, Gambardella etc. , per risalire poi fino ai nostri tempi con canzoni di bravi autori contemporanei che sulla scia dei loro predecessori hanno descritto in modo più moderno il cambiamento e il linguaggio musicale della nostra bella e cara città.

Al pianoforte e tastiere Antonello Cascone
Alle chitarre Claudio Romano
Diretto da Gaetano Liguori

Ingresso libero su prenotazione
eventi@museomav.it

Dalla Villa dei Papiri… al 900’dei… sospiri

DOMENICA 2 GIUGNO ore 18:30

UN POMERIGGIO TRA ARTE – CULTURA E SPETTACOLO

Il classico varietà, ironico con  sotto intesi e doppi sensi, canzoni che hanno fatto la storia della musica, quadri in frac, tanghi passionali, brani ammiccanti e comicità di avanspettacolo. Un show dove si alternano il cantante di maniera, la soubrette peperina, il comico scostumato, barzellettiere d’ eccezione,il soprano ammaliante e le ballerine dalle belle gambe. Il ritmo è garantito, l’atmosfera spumeggiante, così come dolci i ricordi, con emozioni di classe, ma anche travestimenti per gli equivoci divertenti senza però mai dimenticare i grandi classici della canzone napoletana. Uno spettacolo coinvolgente che vede il pubblico, in qualche occasione, diventare protagonista della serata.

COSTI

VISITA GUIDATA AL MUSEO € 6,00 (cadauno) – per gruppi

SOLO SPETTACOLO € 14,00 (cadauno) – per gruppi

Info e prenotazioni
081/3656215 – 338/1898723
napolincanto@live.it

Napolincanto

La NAPOLINCANTO Stabile del Salone Margherita e Gambrinus di Napoli propone un’avvincente pomeriggio-sera al MAV Museo Archeologico Virtuale. La possibilità di trascorrere due ore e mezza all’insegna della cultura e del divertimento.

DOMENICA 24 MARZO Ore 17.45 -> Visita guidata al percorso museale Mav

Ore 18.30 -> Spettacolo “DICEVA ULISSE… CHI Mò FA Fà ?! SE POI LA VITA… è UN VARIETA’”, varietà comico-musicale del M°Luciano Capurro e la sua compagnia.
Uno show che ripropone le atmosfere e i colori del classico VARIETA’, prendendo spunto da memorabili trasmissioni televisive come “MILLE LUCI”,”CANZONISSIMA”,ecc, con canzoni che hanno fatto la storia della musica partenopea. Non mancano delle riproposizioni di brani indimenticabili del panorama nazionale e internazionale. Un valore aggiunto per questo spettacolo è il corpo di ballo, con delle coreografie che degnamente supportano il repertorio canoro espresso. Si sogna attraverso le melodie dei tempi andati e mediante i versi in prosa di grandi poeti, si ride con una comicità piccante ma mai trasgressiva. Tantissimo ritmo, alternando grandi emozioni ad una satira fatta di sketch, parodie, barzellette e travestimenti.
CostiVisita guidata al museo: € 6,00 a persona (opzionale)

Spettacolo: € 14,00 a persona per ogni spettacolo

Info e prenotazioni
081/3656215 – 338/1898723
napolincanto@live.it

Pompei, riapre la Schola armaturarum

Pompei, finalmente riapre la Schola armaturarum. I lavori di restauro nell’edificio dei gladiatori crollato nel 2010 sono terminati: il taglio del nastro avverrà giovedì 3 gennaio 2019, nel giorno di fine mandato del soprintendente Massimo Osanna.

La Casa dei gladiatori, nella famosa via dell’Abbondanza, collassò nella parte superiore sotto il peso di 5 quintali d’acqua piovana: detriti, materiali e fogliame formarono un tappo naturale quel 6 novembre di 8 anni fa nel canale di scolo. Sotto accusa la mancata manutenzione. La notizia fece il giro del mondo, scatenando sconcerto e indignazione per le condizioni del sito. La Schola era diventata il ‘simbolo’ della funesta stagione dei crolli delle domus.

La rinascita degli scavi archeologici è partita da lì. Dopo il crollo, la rimozione delle macerie e i primi restauri di emergenza degli apparati decorativi, solo nel giugno 2015 è stato possibile progettare la nuova copertura temporanea, dopo il dissequestro dell’area della Schola. Il cantiere fu aperto nel 2016.

Giovedì 3 gennaio 2019, alle ore 11.00, Osanna incontrerà la stampa per illustrare il progetto di riapertura. La Schola sarà aperta al pubblico e alle visite guidate ogni giovedì.

Leggi di più > https://bit.ly/2CLlv28

Mavmann: dal reale al virtuale

Un itinerario affascinante che somiglia a un viaggio nel tempo: dalle sale del Museo Archeologico Nazionale di Napoli alle installazioni del Museo Archeologico Virtuale. Da quest’anno sarà possibile acquistare un unico ticket per i due musei, permettendo agli studenti di usufruire di una particolare scontistica ed ai docenti di velocizzare le procedure di prenotazione.

Al Museo Archeologico Virtuale gli studenti saranno coinvolti in un affascinante viaggio nel tempo rivivendo, grazie alla tecnologia del virtuale e alla grafica 3D, lo splendore della città di Ercolano e dell’area vesuviana, oltre che le ricostruzioni dei maggiori monumenti romani in Campania. Al termine della visita, un archeologo condurrà gli studenti in visita al Museo Archeologico di Napoli dove, in un avvincente percorso, saranno mostrate le collezioni principali del Museo consentendo agli studenti di ricollocare gli oggetti in quella realtà Virtuale conosciuta, attraverso la quale hanno potuto vedere luoghi e paesaggi di provenienza dei reperti.

In collaborazione con Coop Culture

Clicca qui e consulta il Catalogo Scuola 2018/2019

Costruire con i Lego, laboratori natalizi per bambini dai 6 ai 10 anni

Domenica 30 dicembre 2018 al MAV Museo Archeologico Virtuale di Ercolano (Na), sito in via IV Novembre 44, si terranno i laboratori “Costruire con i Lego”, rivolti ai bambini dai 6 ai 10 anni, organizzati in collaborazione con Bricks 4 Kidz – Napoli.

Nel nuovo spazio dedicato alla didattica i bambini ed i ragazzi continueranno il viaggio nel tempo iniziato con la visita al MAV attraverso l’utilizzo dei mattoncini Lego®, apprendendo contemporaneamente nozioni importanti sulle S.T.E.M. (Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica).

In occasione delle feste natalizie costruiremo motoslitte in movimento, sciatori e slitte trainate dalle renne.

Questi gli orari dei laboratori, ognuno dei quali avrà durata di 1 ora:

I Laboratorio dalle 10:30 alle 11:30
II Laboratorio dalle 12:00 alle 13:00

Costo: € 6,00 a bambino
Età: dai 6 ai 10 anni (Percorso Fox)

Se sei interessato a partecipare o se desideri avere ulteriori notizie compila il form sottostante e verrai prontamente contattato! Al termine della procedura di iscrizione, riceverai una mail con le istruzioni per effettuare il pagamento anticipato e confermare il tuo posto.

 

L’Alta Velocità arriva a Ercolano con Italobus

Dal 9 dicembre 2018 la città di Ercolano è stata collegata con l’Alta Velocità. Ha preso il via, infatti, il servizio Italobus che consente il collegamento diretto tra la stazione di Napoli-Afragola e piazza Trieste a Ercolano per i viaggiatori di Italo Treno. Le fermate a Ercolano sono programmate per le ore 9:25 per il bus proveniente dalla stazione di Napoli-Afragola e alle 17:40 per il bus che da Ercolano conduce alla stazione.

«L’arrivo di Italo ad Ercolano testimonia la nostra volontà di essere sempre più presenti sul territorio nazionale, avvicinando all’alta velocità le diverse zone del Paese – commenta Francesco Fiore, direttore Strategie e Sviluppo Prodotto di Italo – Siamo orgogliosi di fare la nostra parte per Ercolano e contribuire a far conoscere il patrimonio artistico-culturale della zona. Grazie a Italobus i cittadini saranno collegati direttamente al network dell’alta velocità servito da Italo, acquistando comodamente un biglietto unico valido per bus e treno. La Campania, come del resto tutto il Sud, risponde sempre molto positivamente alle nostre offerte intermodali ed è per questo che continuiamo ad investire qui: ad oggi infatti fra treno e bus serviamo 9 località campane».

«Ercolano accoglie ogni anno oltre un milione di turisti, per questo il collegamento con l’Alta Velocità rappresenta un’ulteriore testimonianza dell’interesse che questa città suscita sia a livello nazionale che internazionale per il suo straordinario patrimonio paesaggistico e culturale: dal Vesuvio al Parco Archeologico, dalle Ville Vesuviane del Miglio d’Oro fino al Museo Archeologico Virtuale – dice il sindaco Ciro BuonajutoCon l’inserimento della nostra città tra le fermate del servizio Italobus, viene confermata la sensibilità di Italo verso i viaggiatori desiderosi di visitare le attrazioni del nostro territorio, offrendo allo stesso tempo una nuova soluzione per chi si muove su tratte nazionali di medio e lungo raggio».

Per il servizio che è partito dal 9 dicembre, i mezzi e gli autisti sono messi a disposizione dalla Trotta Bus, società attiva dal 1922 sul mercato del noleggio pullman Gran Turismo e che nella Regione Campania ha già ricevuto in gestione il trasporto pubblico locale di Benevento. «Questa sarà una collaborazione fruttuosa e proiettata nel futuro, che collegherà la città di Ercolano direttamente al network dell’alta velocità servito da Italo, acquistando comodamente un biglietto unico valido sia per bus che per treno – spiega l’Ufficio Stampa di Trotta BusSi tratta di un grande investimento per una delle città più affascinanti della Campania ed è allo stesso tempo una innovazione mirata alla crescita e allo sviluppo che va incontro alle esigenze dei cittadini e dei turisti».

Notizia tratta da italospa.italotreno.it